“Banalmente”, poter scegliere

Sembra facile e scontato, ma poter scegliere non è la cosa più immediata per tutti.Se qualcuno ha sempre scelto al posto nostro, a un certo punto della vita, qualcosa striderà, suonerà strano, scollegato dalla nostra vera essenza.I segnali della persona che ha difficoltà nello scegliere sono: rabbia, tristezza, frustrazione, delusione, bassa autostima,etc. La difficoltà puòContinua a leggere ““Banalmente”, poter scegliere”

La detached mindfulness: che cos’è? a cosa serve?

Molto più comunemente conosciuta è la mindfulness, traducibile con l parola “consapevolezza”, è una pratica che aiuta a prestare attenzione intenzionalmente al momento presente con atteggiamento non giudicante. Possiamo definirla come un modo per coltivare una più piena presenza all’esperienza del momento, al qui e ora. Oggi è particolarmente conosciuta grazie a Jon Kabat-Zinn, cheContinua a leggere “La detached mindfulness: che cos’è? a cosa serve?”

Scoprire e potenziare le risorse

Ognuno di noi possiede delle risorse per far fronte alle situazioni della vita. Queste risorse possono essere interne o esterne. Le risorse interne sono quelle che si sono formate nel corso della nostra vita grazie alle esperienze vissute. Es: esser riuscito/a a conseguire un titolo di studio tanto agognato, restituisce tutta una serie di risorseContinua a leggere “Scoprire e potenziare le risorse”

Scrivere le emozioni

Buongiorno! Sto impiegando il tempo della quarantena, tra le altre cose, seguendo dei corsi online. Ieri mattina ho seguito una lezione su alcuni strumenti narrativi da usare in psicologia, e mi ha colpito molto. Io scrivo da sempre e conosco bene il potere salvifico e catartico della scrittura, in ogni sua forma (poesia, diario, storie,Continua a leggere “Scrivere le emozioni”

Essere mamma ed essere lavoratrice, si può?

Nel mio lavoro incontro moltissima gente ogni giorno e con ognuno di loro affronto un percorso più o meno lungo, e molte persone si aprono e mi raccontano la loro vita e le loro difficoltà quotidiane dalle più piccole alle più grandi, ognuno, combatte le sue battaglie. Oltre che di psicologia clinica mi occupo diContinua a leggere “Essere mamma ed essere lavoratrice, si può?”

Compiacere per farsi amare

“Studio questa materia, ma ora che sono vicina alla laurea non sono più convinta della mia scelta” “Mi faccio in quattro per tutti, ma mi rendo conto che quando sono io ad aver bisogno, nessuno mi aiuta..vorrei ogni tanto dire di no alle richieste degli altri, ma non riesco”. Queste due frasi sono un esempioContinua a leggere “Compiacere per farsi amare”

Anche i figli di genitori non divorziati soffrono

Si parla spesso delle conseguenze psicologiche sui figli quando i genitori si separano. Ma cosa succede quando due genitori, nonostante i continui conflitti, il disaccordo, un comportamento violento, che coinvolge spesso anche i figli, non decidono di separarsi? Qual è il bene dei figli in questi casi? E’ ancora ampiamente diffusa la concezione che farContinua a leggere “Anche i figli di genitori non divorziati soffrono”

I blocchi psicologici

La vita è fatta di momenti di crescita, sviluppo e di momenti in cui ci si sente bloccati e si ha la sensazione di non riuscire a risolvere una determinata cosa o a cambiare una situazione. Cosa succede in questi momenti? La sensazione è di paralisi, di non riuscire ad andare nè avanti né indietro,Continua a leggere “I blocchi psicologici”

Non verrà nessuno (a salvarti): se non te stesso

Inizio l’articolo con questa insolita e forte affermazione: “Non verrà nessuno” (N. Branden, I sei pilastri dell’autostima) per introdurre una tematica a me molto cara, quella dell’autostima e l’importanza del concetto di responsabilità per un’autostima adeguata. L’affermazione sopra riportata, può sembrare molto dura, ma in realtà nasconde una grande verità e una presa di consapevolezza che tutti dovremmo raggiungere, cioè la consapevolezza che a un certo punto dellaContinua a leggere “Non verrà nessuno (a salvarti): se non te stesso”

Perchè sono sempre insoddisfatto?

“Ho un bel lavoro, ho una bella famiglia, posso comprare quello che voglio, eppure…mi sento insoddisfatto..” Affermazione tipica di una persona insoddisfatta, dall’esterno apparente senza senso e incomprensibile.. Come è possibile essere sempre insoddisfatti? cosa nasconde l’insoddisfazione? Essere un po’ insoddisfatti può essere positivo perchè stimola a dare sempre del nostro meglio e a nonContinua a leggere “Perchè sono sempre insoddisfatto?”